Emergenza coronavirus : Comunicazione del sindaco di Lauria, Angelo Lamboglia

25-03-2020

Terzo appuntamento con Emergenza Coronavirus Lauria, l’appuntamento web e in diretta facebook in cui il sindaco di Lauria comunica alla popolazione gli aggiornamenti giornalieri su aspetti sanitari, logistici e organizzativi del comune valnocino. In apertura di diretta, Lamboglia ha rivolto un pensiero ai propri concittadini fuori regione o all’estero, chiarendo, a seguito di una interlocuzione col prefetto, che tutti gli operai, in particolare, che si trovano al nord e che in seguito ai cantieri chiusi potrebbero rientrare, di automunirsi di un certificato rilasciato dalla ditta per cui si opera e nella quale la stessa dichiara di non poter fornire vitto e alloggio. Ciò rientra, ha spiegato il sindaco, in un caso necessario di rientro, chiarendo comunque che una volta rientrati qui, si deve comunque avvisare il proprio medico curante o le istituzioni preposte in linea con le regolamentazioni imposte dal Governo, osservando un periodo di quarantena domiciliare. Il primo cittadino ha poi chiarito in merito a un post apparso ieri sera su facebook da parte del consigliere di opposizione e Presidente della Commissione sanitaria comunale Francesco Osnato, nel quale si denunciava che quattro ventilatori polmonari, in dotazione presso l’Ospedale di Lauria, “verranno prelevati e portati nell’Ospedale “S. Carlo di Potenza” o nell’ Ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera”. Lamboglia ha spiegato “di limitarsi a fare proposte continue a Task Force ed Ente Regione sulla necessità di un punto attrezzato per l’area sud da allestire precauzionalmente e in caso di emergenza”. Inoltre Lamboglia ha ribadito che se l’Ospedale di Lauria, dovesse essere attrezzato per ospitare, nel caso, un percorso di malattie infettive, deve essere necessario che il nosocomio sia messo in condizione di non perdere altri servizi essenziali quali la dialisi, il cardiologo o altri servizi fondamentali, e quindi sarebbe necessario un isolamento di un eventuale reparto ad hoc di malattie infettive. “I ventilatori sono a disposizione dell’Unità sanitaria regionale e siamo ben lieti se possono o potranno contribuire a salvare delle vite” – ha spiegato ancora il sindaco, chiudendo poi sulla “necessità e attenzione che una volta terminata l’emergenza, questi ritornino presso l’Ospedale di Lauria. Affrontato anche il punto inerente alla sicurezza ordinaria, con Guardia di Finanza e Carabinieri che stanno svolgendo il loro ruolo di monitoraggio del territorio e delle attività commerciali, coadiuvati dai Vigili Urbani e dai volontari di Protezione civile che forniscono supporto domiciliare. Il primo cittadino ha poi comunicato di essere in continua interlocuzione con l’Asp, confermando l’esito negativo di tutti i tamponi effettuati finora su cittadini di Lauria. In conclusione Lamboglia ha spiegato che, in merito al pagamento delle pensioni, l’unico Ufficio Postale aperto, dalla giornata di domani e con orario mattutino dalle 8:20 alle 13:35 è quello del rione Superiore, invitando i cittadini a “recarsi presso l’Ufficio Postale solo se strettamente necessario e a rispettare l’ordine di ripartizione per cognome” che vi proponiamo qui sotto. “Invito i cittadini a imparare l’uso del remoto e del servizio online, i soldi verranno comunque erogati su conti correnti e ciò non rende necessario affollare o prendere d’assalto l’Ufficio Postale”, spiega ancora il sindaco, annunciando poi che solamente per il giorno 31 marzo, sarà aperto anche l’Ufficio Postale di Cogliandrino di Lauria.