Maratea, sequestrato parcheggio a pagamento non autorizzato: anche le strutture attrezzate erano completamente abusive.

16-07-2018

Operazione congiunta di Carabinieri della locale Stazione e degli uomini della Polizia Locale di Maratea, in località Castrocucco. I titolari dell'attività operavano in totale violazione di ogni regola. Maratea (PZ) - Finisce sotto sequestro un parcheggio attrezzato, irregolare, sulla costa sud di Maratea, precisamente nella nota località balneare di Castrocucco. Denunciato per abusivismo un uomo di origini campane, legale rappresentante di una società avente sede nella vicina Lauria, la violazione amministrativa ha avuto conseguenze penali per il gestore perché, in barba ad ogni autorizzazione, aveva impiantato un’area attrezzata con tanto di capannone, di bagni e struttura ombreggiata, adibita a parcheggio a pagamento completamento abusivo, per giunta su di un terreno sul quale esistono delle pendenze e di cui non è neanche pacifica la legittima occupazione da parte di questi. L’operazione congiunta dei Carabinieri e degli Agenti della Polizia Locale è stata condotta dal Maresciallo Magg. Giuseppe Tedesco, Comandante interinale, dei Carabinieri della Stazione di Maratea e dal Capitano Francesco Fiorenzano, Comandante della Polizia Locale di Maratea. Essa si è concretizzata a seguito dell’attività ispettiva, da loro svolta martedì 10 luglio 2018 che si è concentrata, in questa prima fase, sull’area presa in esame. L’azione attuata dai due corpi che ha portato alla luce violazioni di rilevanza penale, con l’area sottoposta a sequestro e la conseguente denuncia degli autori alla competente Autorità Giudiziaria di Lagonegro, ha ricevuto l’apprezzamento del Sindaco di Maratea, il quale si è congratulato per l’attività sinergica messa in campo.