Congresso Uil-Fpl, Pittella: "Con un sindacato aperto al dialogo più facile ottenere risultati"

22-05-2018

Il governatore lucano, in occasione dell'assemblea del sindacato del settore pubblico in programma oggi a Picerno, in una dichiarazione ha messo in luce i passi in avanti compiuti in Basilicata per la modernizzazione e per la riorganizzazione del settore pubblico Prima di raggiungere Matera, dove ha partecipato alla presentazione del progetto della nuova stazione delle Ferrovie Appulo lucane, il governatore della Basilicata, Marcello Pittella è intervenuto questa mattina a Picerno all'inaugurazione dei lavori del quinto congresso regionale della Uil-Fpl, presenti, tra gli altri, il segretario regionale Antonio Guglielmi, il segretario generale nazionale, Michelangelo Librandi e il leader della Uil lucana, Carmine Vaccaro. Il presidente si è intrattenuto per una mezz'ora con i partecipanti, - fra dipendenti del settore pubblico, delegati, rappresentanti sindacali e delle istituzioni - approfittando dell'occasione per ascoltare richieste e suggerimenti da parte degli addetti ai lavori. "In Basilicata - ha detto Pittella a margine dell'assemblea - sono stati fatti molti passi in avanti negli ultimi anni, a partire dalla riorganizzazione della governance regionale senza perdite di posti di lavoro, dalla riforma di quello sanitario, fino ad arrivare alla riunione dei consorzi di bonifica o alla razionalizzazione di alcuni enti subregionali. Importante, in questa fase, è stato il ruolo di un sindacato con il quale si può dialogare, come la Uil-Fpl. Ricordo, ancora, quanto è stato fatto sui precari dell'Alsia, sull'Arpab, sui dipendenti delle Province. Ma abbiamo ancora altro da realizzare. Basti pensare al progetto che stiamo lanciando in questi ultimi mesi di legislatura che coinvolgerà gli enti locali, per un concorso che possa dare sbocco lavorativo, nel pubblico, a tante giovani professionalità, favorendo il necessario turn over. Dare spazio a forze fresche - ha proseguito il governatore - permetterebbe tra l'altro di rivitalizzare e modernizzare il sistema del pubblico impiego, con benefici diretti proprio nei confronti dei cittadini. C'è stata, inoltre, per quanto riguarda la macchina amministrativa regionale, una rotazione dei dirigenti, ma restano altre priorità, molte delle quali rilanciate dal segretario regionale della Uil-Fpl, Antonio Guglielmi: ridurre il numero degli uffici e dei dipartimenti, valorizzare le professionalità, ridefinire gli enti e la loro missione, ed allo stesso tempo concedere una particolare attenzione ai Comuni. Abbiamo compiuto passi in avanti, anche per quanto riguarda i percorsi di stabilizzazione e l'attenzione ai precari. Il nostro lavoro non è terminato, ma la strada che abbiamo inaugurato e percorso in questi quattro anni ci ha consentito di ottenere ottimi risultati". Erano presenti all'assemblea congressuale della Uil-Fpl, anche gli assessori regionali all'Ambiente, Francesco Pietrantuono, alle Politiche di Lavoro, formazione e ricerca, Roberto Cifarelli e alle Politiche per la persona, Flavia Franconi.