IL NOTO FUMETTISTA MORENO BURATTINI A ROTONDA PER SVELARE I SEGRETI DELLA “NONA ARTE”

09-04-2018

Rotonda - Il noto fumettista Moreno Burattini, sabato 14 aprile prossimo, sarà ospite del Festival del Teatro Amatoriale di Rotonda ed animerà due importanti eventi collaterali alla kermesse teatrale targata Associazione Culturale Arti Visive. Il programma della giornata col prolifico sceneggiatore originario della Toscana prevede in mattinata (ore 10) un Incontro – Conferenza con gli studenti dal titolo “Burattini…racconta”, nel corso del quale si metteranno in luce i segreti e le tecniche relative alla genesi ed alla realizzazione di una sceneggiatura per il fumetto e si affronteranno i temi principali dell’affascinante universo della “nona arte”. L’incontro si terrà presso il Teatro Comunale “Selene”. Nel pomeriggio, poi, Burattini presenterà al pubblico le sue ultime fatiche letterarie in un incontro dal titolo “Sputi, facezie e altro ancora” presso il Pub Capocaccia situato nei pressi della centralissima Piazza Vittorio Emanuele. Sceneggiatore di fumetti ma anche scrittore, saggista, critico specializzato, curatore di mostre e autore teatrale, Moreno Burattini dopo aver scritto numerose storie di Cattivik e Lupo Alberto, è divenuto uno dei principali sceneggiatori e soggettisti delle storie di Zagor per Sergio Bonelli Editore. Dal 1991, anno in cui fu pubblicata la sua prima storia, Burattini è diventato negli anni il primo autore per numero di storie del personaggio, superando il suo creatore, Sergio Bonelli (alias Guido Nolitta). Dal gennaio 2007 è il curatore (editor) della collana. A Burattini si devono anche alcuni racconti usciti sugli albi di un altro personaggio della casa editrice milanese, ovvero il Comandante Mark. Per la sua attività al servizio dei fumetti, Burattini è stato insignito nel 1995 con due premi: l'ANAFI come miglior soggettista e il Fumo di China come miglior autore umoristico. Un altro riconoscimento prestigioso gli è stato consegnato ex aequo col collega Mauro Boselli durante il Lucca Comics del 2003: il Gran Guinigi in qualità di miglior sceneggiatore. Tre anni dopo, sempre per le sceneggiature, gli viene assegnato il premio Cartoomics.