Parte la seconda fase del protocollo di intesa con il Garante regionale per l’infanzia: al via il “Maggio della prevenzione” per i disturbi specifici dell’apprendimento

05-05-2017

“All’Aias di Melfi-Matera parte il ‘Maggio della prevenzione’ del disturbo specifico dell’apprendimento nei bambini in età prescolare e scolare. Si entra così nel vivo del secondo step previsto dal protocollo di intesa ‘SerenaMente’, sottoscritto, il 29 aprile dell’anno scorso con il Presidente del Centro A.I.A.S. di Melfi, Giulio Francesco Bagnale”. Lo comunica il Garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza di Basilicata, Vincenzo Giuliano. “Il progetto ha durata triennale 2017/19 - prosegue Giuliano - e lo strumento clinico di maggiore efficacia per la conduzione di un’azione di prevenzione dei DSA è lo screening per la rilevazione degli indicatori di rischio del disturbo dell’apprendimento scolastico: lettura, scrittura e calcolo”. “Non si tratta di fare diagnosi - continua - ma di porre le basi per un programma pedagogico-riabilitativo di supporto che si rivolge agli alunni delle scuole materne ed elementari dei Comuni di Matera, Melfi, Lavello, Venosa, Palazzo San Gervasio e Rionero in Vulture, comuni nei quali sono presenti gli ambulatori di riabilitazione dell’Aias di Melfi”. Concludendo Giuliano sottolinea che “Il progetto si sviluppa in collaborazione con i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi, con i medici Pediatri e con le Amministrazioni Comunali. Lo screening sarà condotto da un’équipe di psicologi clinici e neuropsichiatri infantili nell’ambito degli ambulatori Aias. Per accedere al servizio, interamente gratuito, basterà contattare le sedi Aias dei Comuni coinvolti”.


Vincenzo Giuliano